Edizione 2016

Il Rotary Club di Lucca e la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, d’intesa con il Centro studi Giacomo Puccini, bandiscono il «PremioRotary Giacomo Puccini Ricerca», da assegnarsi ad uno studioso che intenda svolgere ricerche di argomento pucciniano. Le ricerche dovranno concludersi con la presentazione di uno studio monografico, che potrà essere pubblicato dal Centro studi Giacomo Puccini.

Il concorso, a cui possono partecipare studiosi di qualsiasi nazionalità, viene bandito per una ricerca da compiersi in due anni, a partire dal luglio 2016. Il premio consiste in una somma di € 10.000 (euro diecimila),
da corrispondersi a lavoro ultimato, con facoltà di concedere acconti intermedi fino ad un massimo del 50% del premio; il saldo del premio verrà corrisposto dopo che il testo sarà approvato.

Il premio non può essere considerato una borsa di studio.

Al concorso si partecipa mediante la presentazione di un progetto di ricerca accompagnato da un curriculum vitae del candidato corredato dai dati anagrafici e dai recapiti. Nel progetto vanno specificati, oltre agli argomenti, anche i materiali che lo studioso intende utilizzare per la ricerca stessa: il Centro studi Giacomo Puccini acquisirà i documenti segnalati dal vincitore, qualora non fossero già disponibili presso la sua sede.

I progetti possono essere redatti in italiano, inglese, francese o tedesco.

I progetti devono essere inviati sia tramite raccomandata R.A. (farà fede il timbro postale) sia tramite posta elettronica in formato pdf.

L’indicazione «Premio Rotary 2016» deve essere evidente sia sul plico postale, sia nell’oggetto della e-mail.

La Commissione giudicatrice dei progetti di ricerca è composta dal Presidente del Centro studi Giacomo Puccini o da un suo delegato, dal Presidente pro-tempore del Rotary Club di Lucca o da un suo delegato, e da altri tre rappresentanti per ciascuno di questi due Enti. Il Centro studi Giacomo Puccini nomina tra i membri della Commissione il Presidente, il cui voto prevale in caso di parità numerica. La Commissione può attribuire menzioni speciali e ha altresì facoltà di non assegnare il premio.

La Commissione ha competenza relativamente alla nomina del vincitore e al controllo dello svolgimento della ricerca.

La ricerca si articola in due anni, con presentazione di una dettagliata relazione alla fine del primo e con la consegna dell’intero elaborato, pronto per la pubblicazione, alla fine del secondo. L’elaborato approntato dall’autore deve essere consegnato entro il 30 giugno 2018 alla Commissione per l’approvazione. Eventuali e limitate proroghe possono essere concesse a insindacabile giudizio della Commissione.

Nel valutare le domande, la Commissione giudicatrice tiene conto dei seguenti criteri:
–  originalità della proposta di ricerca;
–  pertinenza della metodologia con cui s’intenda realizzarla;
–  impatto del progetto nell’ambito degli studi sinora compiuti;
–  congruenza tra la ricerca proposta e i limiti temporali della sua realizzazione;
–  acquisizione di documenti inediti, o comunque di rilevante interesse.

Le domande devono pervenire alla sede del Centro studi Giacomo Puccini entro il 30 maggio 2016.
L’esito del concorso viene comunicato entro il 30 giugno 2016.
L’elaborato deve essere consegnato entro il 30 giugno 2018.

«Premio Rotary Giacomo Puccini Ricerca 2016» Bando completo (italiano/inglese)